Scultura di Orazio Marinali, 1700 circa
Orazio Marinali
(Bassano 1643 – Vicenza 1720)
1700 circa
Putti che giocano con volatile
(Allegoria dell’Aria?)
marmo bianco
39 x 62 x 22 cm
Studio critico della Dott.ssa Monica De Vincenti
Il gruppo, raffigurante una coppia di fanciulli vivacemente impegnati nella contesa di un volatile, offre una formulazione magistrale, subito riconducibile alla mano del veneto Orazio Marinali, di quella fortunata tematica, ispirata all’antichità romana, diffusasi a partire dal Rinascimento e dilagata tra Sei e Settecento che ha caratterizzato l’arte sacra e profana, in pittura e scultura, con una moltitudine di figure infantili a cui venivano attribuite funzioni decorative, ma spesso anche allegoriche. Questa indeterminatezza di significato permane anche nella scultura in oggetto che appare in bilico tra la letterale lite giocosa tra due bimbi e un possibile significato allegorico riconducibile, per la presenza del volatile, a una possibile rappresentazione dell’Aria. […]

    Chiedi informazioni